6 integrazioni per il tuo e-commerce

20 May 2022

Quando gestisci un e-commerce, ci sono molti aspetti e operazioni da controllare e gestire. Per questo in questa news, noi di Datacode vogliamo riassumere le 6 integrazioni che a nostro avviso sono ideali per uno shop online.


  1. Paypal

Paypal è uno degli strumenti di pagamento più famoso e spesso si affianca alla tradizionale carta di credito per i pagamenti all’interno di un e-commerce, dando così più possibilità di scelta all’acquirente. Paypal dà anche la possibilità all’utente di pagare con carta di credito se non si possiede un conto paypal, motivo per cui si può anche scegliere di utilizzare solo il pagamento Paypal sul proprio sito, riducendo così i costi di apertura di conti correnti dedicati. In aggiunta, Paypal offre maggior sicurezza all’utente finale in quanto si è più protetti e sicuri di non condividere i dati della carta con il venditore. 


  1. Chatbot

Poiché il servizio clienti è fondamentale per il successo aziendale, l’ultima cosa che desideri è fornire un’esperienza scadente agli acquirenti. Pertanto, potresti includere nel tuo e-commerce una chatbot. Questa non ti aiuta solo a rispondere prontamente alle richieste degli utenti, ma può anche adattare e personalizzare il percorso di acquisto. 


  1. Google reCaptcha

Se hai un e-commerce in cui gli utenti possono lasciare commenti sui prodotti/servizi o un altro tipo di modulo compilabile, ti sarà sicuramente capitato che sia stato preso di mira e compilato in modo non appropriato, riempiendo quindi così la casella di posta di spam. 

La soluzione utilizzata da Google reCAPTCHA è nella frase “Non sono un robot”. L’obiettivo è quello di dimostrare che la persona che sta compilando i campi è un essere umano e non un bot automatico. Spinge così l’utente ad un’azione manuale, tipo quella del click del mouse oppure il riconoscimento tra una serie di immagini. Se un utente non esegue correttamente l’azione richiesta dal controllo non viene inviato il modulo.


  1. Certificato SSL

Nel caso di e-commerce senza HTTPS, Google avvisa l’utente finale consigliandogli di non inserire le informazioni private e personali e, addirittura, di non utilizzare il sito. Ecco perché è fondamentale passare da HTTP ad HTTPS richiedendo un certificato SSL per il dominio. 

Per sostenere questa navigazione web sicura, Google ha anche iniziato a dare una priorità maggiore di indicizzazione ai siti HTTPS con il certificato, quindi andando a beneficiare la SEO. 


  1. Mailchimp

Ci sono diversi metodi per portare traffico al proprio e-commerce, tra cui tramite l’invio di mail con campagne promozionali o informative che riportano allo shop. Inviando mail a chi ha già acquistato dal sito, o a chi ha fornito la propria e-mail si avrà sicuramente più possibilità di attirare l’attenzione e portare il destinatario al click e all’acquisto rispetto a campagne rivolta a un pubblico generalista o che non ci conosce. 

Mailchimp per e-commerce è una delle integrazioni più indicate per realizzare le migliori campagne di email marketing per il tuo shop online.


  1. Sendinblue

Sendinblue è un secondo strumento utile all’email marketing di un e-commerce. Oltre all’email marketingSendinblue permette anche di gestire campagne di marketing per messaggi SMS, integrare la chat online nel sito web e persino operare come CRM. 

Proprio gli SMS sono importanti in una strategia di marketing perché rappresentano un canale eccellente per sviluppare relazioni stabili e durature che incentivano i tuoi clienti a non cercare altrove prodotti simili. Ad esempio, con le campagne SMS, si possono impostare messaggi di testo transazionali per comunicare ai tuoi clienti la spedizione di un prodotto oppure un’offerta imperdibile.